10 anni di carcere per programma sanitario fraudolento

Posted by

Un uomo della Florida è stato condannato a un decennio dietro le sbarre dopo che gli investigatori hanno scoperto 3,3 milioni di dollari in richieste fraudolente di Medicare per test genetici sul cancro di cui i pazienti non avevano bisogno.

Ivan Andre Scott, 36 anni, di Kissimmee, è stato condannato da una giuria federale a gennaio dopo un controllo anti frode sanitaria, e per aver pagato e ricevuto tangenti sanitarie illegali.

Si dice che abbia preso di mira i pazienti Medicare tramite la sua società di telemarketing Scott Global, chiamandoli a freddo e convincendoli che erano idonei a ricevere test genetici di screening del cancro (CGx), che di solito costano circa $ 6000 ciascuno.

Si dice quindi che abbia pagato tangenti alle società di telemedicina per far autorizzare i test dai medici, nonostante non avesse mai visto i pazienti o curati per sintomi simili al cancro.

Scott è stato quindi in grado di vendere gli ordini dei medici per questi test ai laboratori, che gli hanno pagato tangenti in cambio. Scott ha presentato fatture ai laboratori per servizi di marketing orari piuttosto che per referral, per nascondere cosa stava succedendo.

Si dice che i laboratori abbiano presentato oltre 3,3 milioni di dollari di richieste a Medicare per questi test, di cui il programma di assicurazione sanitaria del governo ha pagato oltre 1,3 milioni di dollari. Scott ha ricevuto 194.000 dollari per il suo ruolo nello schema.

“I truffatori che rubano dai programmi sanitari federali finanziati dai contribuenti e si impegnano in chiamate predatorie di telemarketing sono una minaccia per il sistema sanitario del nostro paese e per i suoi beneficiari più vulnerabili”, ha affermato l’agente speciale responsabile Omar Pérez Aybar dell’ufficio dei servizi umani e sanitari degli Stati Uniti dell’ispettore generale.

“I nostri agenti continueranno a indagare in modo aggressivo sulle frodi sanitarie e ritengono i criminali responsabili delle loro azioni”.

La frode sanitaria è un grande business negli Stati Uniti ed è cresciuta durante la pandemia, con un aumento degli appuntamenti di telemedicina che forniscono copertura a medici disonesti, telemarketing, laboratori e altre parti interessate.

L’operazione Double Helix, in base alla quale è stato indagato questo caso, ha già portato ad accuse contro dozzine di individui associati a società di telemedicina e laboratori di test genetici del cancro.

Vuoi commentare? Accendi la discussione