Microsoft segnala il più grande attacco DDoS mai registrato

Posted by

L’attacco è durato oltre 10 minuti, con brevi raffiche di traffico che hanno raggiunto una potenza di picco di 2,4 Tbps.

Gli specialisti Microsoft hanno registrato un attacco DDoS a 2,4 Tbit/s nell’agosto di quest’anno. L’attacco ha preso di mira un client Microsoft Azure in Europa ed è stato superiore del 140% rispetto alla larghezza di banda massima di attacco registrata da Microsoft nel 2020.

L’attacco è durato oltre 10 minuti, con brevi raffiche di traffico che hanno raggiunto una potenza di picco di 2,4 Tbps, 0,55 Tbps e 1,7 Tbps. Azure è stato in grado di rimanere online durante l’intero attacco.

“Il traffico in attacco proveniva da circa 70mila fonti e da diversi Paesi della regione Asia-Pacifico, come Malesia, Vietnam, Taiwan, Giappone e Cina, oltre che dagli Stati Uniti”, hanno spiegato gli esperti.

Il numero di attacchi DDoS su Azure è aumentato nel 2021, ma il throughput massimo degli attacchi è sceso a 625 Mbps. Microsoft non nomina il bersaglio dell’attacco al cliente Azure in Europa, ma tali criminali possono essere utilizzati anche come copertura per attacchi secondari per diffondere malware e compromettere i sistemi aziendali.

Want to comment on? Turn on the discussion