Esposto il numero di cellulare del primo ministro britannico

Un numero di cellulare personale appartenente al primo ministro del Regno Unito, Boris Johnson, sarebbe stato pubblicamente accessibile online da quindici anni. 

Il numero di Johnson è stato elencato in un comunicato stampa pubblicato su Internet nel 2006, quando era membro del Parlamento per la città sul fiume di Henley nel Buckinghamshire. 

La violazione della sicurezza è stata segnalata per la prima volta dal sito web Popbitch in un articolo intitolato “Sperando di non chiamare Boris”.

“Non è come se il numero di telefono personale del Primo Ministro potesse essere semplicemente fluttuante su Internet, vero?”, ha scherzato il sito. 

“Sarebbe assolutamente folle se fosse appiccicato in fondo a un vecchio comunicato stampa che ha distribuito liberamente mentre era deputato per Henley e ministro ombra per l’istruzione superiore”.

Secondo la  BBC , il numero esposto sembra essere ancora in uso dal primo ministro conservatore.  

Il leader del partito laburista avversario Sir Keir Starmer ha descritto la notizia della disponibilità del numero come “una situazione grave [che] comporta un rischio per la sicurezza”.

Starmer ha detto: “Molte persone saranno preoccupate, non solo per chi ha il numero, ma per chi lo sta usando”.

Johnson è stato recentemente oggetto di critiche riguardo al suo uso di app di messaggistica e messaggi SMS dopo che è stato riferito che ha inviato personalmente un messaggio all’uomo d’affari Sir James Dyson con la promessa di “risolvere” il problema fiscale di Dyson.

“Quello che è emerso nelle ultime settimane è [circa] l’accesso privilegiato – coloro che possono WhatsApp il primo ministro per i favori – e tutto questo è un’ulteriore prova che c’è una regola per loro e un’altra regola per tutti gli altri”, ha detto Starmer.

Parlando al programma Today di BBC Radio 4, l’ex consigliere per la sicurezza nazionale Lord Ricketts ha affermato che “stati ostili con sofisticate capacità cibernetiche o bande criminali” avrebbero potuto sfruttare il numero di Johnson.

Ha aggiunto che per un primo ministro cambiare il proprio numero dopo essere entrato in carica è una “precauzione elementare di sicurezza di questi tempi”.

Il ministro dell’Interno Victoria Atkins ha detto che il Primo Ministro era “consapevole delle sue responsabilità” in materia di sicurezza nazionale e che aveva “completa e assoluta fiducia” che lui e i suoi consiglieri avrebbero adempiuto a tali responsabilità.

Vuoi commentare? Accendi la discussione