La Banca Centrale della Nuova Zelanda segnala un attacco informatico

Durante il fine settimana, la banca centrale della Nuova Zelanda, The Reserve Bank of New Zealand (RBNZ), ha dichiarato di essere stata colpita da una violazione informatica di uno dei suoi sistemi di dati. La banca ha affermato che è stato effettuato l’accesso illegale a un servizio di condivisione di file di terze parti utilizzato dalla banca per condividere e archiviare alcune informazioni sensibili.

In una dichiarazione, il governatore della RBNZ Adrian Orr ha dichiarato: “Stiamo lavorando a stretto contatto con esperti di sicurezza informatica nazionali e internazionali e altre autorità competenti come parte delle nostre indagini e risposta a questo attacco dannoso“.

Orr ha aggiunto che la violazione è stata contenuta e le principali funzioni della banca erano operative.

Vuoi commentare? Accendi la discussione