Ora puoi bloccare la tua TV SAMSUNG, aggiunta nuova funzionalità BLOCCO TV

Posted by

In una recente dichiarazione, Samsung ha rivelato ai propri clienti che è possibile disabilitare qualsiasi smart TV dell’azienda con la funzione Blocco TV. Questa è una caratteristica poco conosciuta, quindi l’azienda ha dovuto emettere questo messaggio come misura contro il recente saccheggio in alcune città del Sud Africa.

L’azienda afferma che si tratta di una funzione di sicurezza remota per rilevare se questi dispositivi sono stati attivati ​​in modo improprio, nel tentativo di garantire che le smart TV di Samsung siano utilizzate solo da utenti legittimi: “L’obiettivo è mitigare la creazione di mercati secondari legati alla vendita di beni illegalmente ottenuti. Questa tecnologia è già preinstallata su tutti i prodotti TV Samsung.”

Questa funzione si attiva da remoto su tutti i televisori rubati dai magazzini saccheggiati, ed è sufficiente inviare i numeri di serie ai server Samsung. Quando questi dispositivi rubati si connettono a Internet, Samsung controllerà l’elenco dei dispositivi rubati e disabiliterà tutte le funzioni dello smartphone in caso di trovare una corrispondenza.

Come in ogni implementazione tecnologica, un dispositivo può essere bloccato per errore. In questi casi, le piene funzionalità della smart TV verranno ripristinate se l’utente lo richiede dall’area di supporto tecnico dell’azienda, cosa che può essere fatta via email; i problemi dovrebbero essere risolti entro 48 ore.

Mike Van Lier, chief consumer officer di Samsung, ha dichiarato: “In linea con i nostri valori di sfruttare il potere della tecnologia per risolvere le sfide della società, svilupperemo ed espanderemo continuamente prodotti strategici nella nostra divisione di elettronica di consumo per la sicurezza appositamente progettata con strumenti di business intuitivi e innovativi progettati per un nuovo mondo.”

Mentre Samsung afferma che TV Block è una funzionalità innovativa con risultati positivi dimostrabili, la comunità della sicurezza informatica ritiene che sarebbe possibile per gli attori delle minacce ottenere l’accesso a questi elenchi di blocchi ed eseguire azioni dannose. Samsung non ha commentato la questione, anche se si prevede che verranno implementate le misure necessarie per mitigare questo rischio.

Vuoi commentare? Accendi la discussione