Una coppia dell’Ohio ha venduto segreti alla Cina

Il marito di una ricercatrice che ha venduto i segreti dell’ospedale alla Cina ammette la sua colpa nella cospirazione

Un uomo dell’Ohio ha ammesso di aver cospirato con la moglie per rubare segreti scientifici commerciali da un ospedale pediatrico e venderli alla Repubblica popolare cinese. 

L’ex residente a Dublino Yu Zhou e sua moglie di 47 anni, Li Chen, hanno confessato di aver fondato una società in Cina per trarre profitto personalmente dal lavoro di ricerca all’avanguardia svolto presso il Nationwide Children’s Hospital di Columbus, Ohio.

Zhou e Chen hanno lavorato in laboratori di ricerca medica separati presso l’Istituto di ricerca di NCH per 10 anni ciascuno, Zhou ha iniziato il suo lavoro nel 2007 e Chen ha iniziato il suo nel 2008.

La coppia è stata arrestata in California nel luglio 2019 e accusata di cospirazione per il furto di segreti relativi all’esosoma riguardanti la ricerca scientifica, l’identificazione e il trattamento di una serie di condizioni mediche pediatriche.

Mentre lavorava all’istituto, la ricerca di Zhou, 50 anni, includeva un nuovo metodo di isolamento in cui gli esosomi potevano essere isolati da una goccia di sangue.

Questo metodo è stato fondamentale per la ricerca condotta nel laboratorio di Zhou, poiché l’enterocolite necrotizzante è una condizione che si trova principalmente nei bambini prematuri, solo piccole quantità di liquido possono essere prelevate in sicurezza da loro“, ha detto il Dipartimento di Giustizia. 

Marito e moglie hanno monetizzato questa ricerca segreta creando “kit di isolamento”, quindi avviando un’azienda in Cina per vendere i loro prodotti. La coppia ha ricevuto benefici dal governo cinese, tra cui l’Amministrazione statale degli affari esteri e la National Natural Science Foundation of China.

Zhou si è dichiarato colpevole presso la Corte Distrettuale degli Stati Uniti l’11 dicembre per cospirazione per il furto di segreti commerciali e per un reato di frode telematica. Chen si è dichiarato colpevole degli stessi crimini del 30 luglio. 

Come parte delle loro suppliche, la coppia ha accettato di rinunciare alla proprietà o ai guadagni associati ai loro crimini. Per Chen, questo includeva circa 1,4 milioni di dollari, 500.000 azioni ordinarie di Avalon GloboCare Corp. e 400 azioni ordinarie di GenExosome Technologies, Inc. I dettagli della confisca di Zhou saranno finalizzati attraverso il processo di condanna.

Gli sforzi endemici della Cina per rubare, replicare e sostituire prodotti che non hanno la capacità di sviluppare autonomamente non passeranno incontrollati e coloro che cercano di trarre profitto dal furto di segreti commerciali saranno ritenuti responsabili“, ha affermato John Demers, assistente avvocato generale per la sicurezza nazionale. 

Vuoi commentare? Accendi la discussione