Segnali di compromissione del proprio smartphone

Quali sono i segnali utili a riconoscere tentativi di attacco sul nostro dispositivo smartphone? Una ricerca identifica 9 criteri da monitorare

Il phishing, congiuntamente alle frodi di ingegneria sociale, stanno sviluppando rischi notevoli sui nostri dispositivi, recentemente alle cronache per i furti degli account social come Instagram.

L’attacco per rubare gli account Instagram

Ma abbiamo anche assistito a vere e proprie compromissioni di dispositivi mobili, smartphone e tablet, a causa del sempre alto numero di app malevole, che regolarmente vengono identificato sugli store Android (dopo che hanno già diffuso i loro software malevoli).

Come sapere se il tuo telefono è stato violato

Probabilmente sta crescendo la consapevolezza di certe tattiche utilizzate, anche tra gli utenti consumer, ma crescono anche i trend di ricerca su Google di cose tipo “how to know if your phone is hacked” ed è proprio questo che ha ispirato i ricercatori di Bespoke Software Development, a creare una lista (non esaustiva) di criteri per valutare alcuni indici di compromissione, sul nostro dispositivo smartphone.

La ricerca ha identificato 9 indizi che possono accendere un campanello d’allarme, nell’utilizzo quotidiano dei nostri telefoni.

1- La durata della batteria si indebolisce

Se sul dispositivo è stato installato un malware, che utilizza segretamente le risorse e le app esistenti del telefono, trasferendo tutti i dati all’attaccante o al server, potrai notare un irregolare consumo della batteria, differente rispetto alla normale usura.

2- Il tuo telefono si surriscalda

Un segnale rivelatore del fatto che il tuo telefono possa esser stato violato è che il tuo dispositivo si surriscalda senza un uso eccessivo legittimo. Anche in questo caso un attaccante avrà installato malware in esecuzione in background, il che si traduce in un’attività aggiuntiva, causando un surriscaldamento eccessivo del telefono.

3- Rumore di fondo sulle chiamate

Alcuni segnali rivelatori potrebbero non essere così evidenti, ma se il tuo telefono è stato violato, potresti notare molto rumore di fondo, durante una telefonata o quando l’audio è attivo. Questo potrebbe essere un segno che qualcuno sta ascoltando le tue conversazioni, con spyware.

4- Pop-up coerenti ed esperienza di navigazione misteriosa

Gli annunci pop-up sono relativamente normali e spesso non mettiamo in dubbio la loro autenticità. Tuttavia, il momento di iniziare a chiedersi se sei stato violato è se inizi a notare annunci pop-up costanti, in cui è stato attivato adware che costringe il dispositivo a fare clic su pagine che generano entrate. È inoltre necessario evitare di fare clic su collegamenti che richiedono informazioni personali o finanziarie se non controllati o riconosciuti.

Allo stesso modo, se la navigazione Web appare strana o si viene reindirizzati ad altri siti, è probabile che una app malevola abbiamo installato software non lecito sul dispositivo.

5- Prestazioni lente

Il malware, poiché sta sovraccaricando le risorse del telefono più del solito, lo farà apparire lento e poco performante. Potresti anche dover forzare il riavvio del dispositivo per chiudere le app che mostrano di essere costantemente in esecuzione nonostante siano state chiuse manualmente.

6- App, messaggi, chiamate in uscita che non riconosci

I forti segnali rivelatori che il tuo telefono potrebbe essere stato violato sono un afflusso di numeri, messaggi di testo e app scaricate che non conosci. Fai attenzione perché potrebbe segnalare che sei stato vittima di una violazione dei dati.

7- L’utilizzo dei dati è insolitamente elevato

La maggior parte degli utenti di telefoni cellulari saprà all’incirca quanti dati utilizzano in media al mese. Eventuali picchi insoliti potrebbero segnalare malware sul telefono. Alcuni segnali di avviso includono il caricamento di file di dati di grandi dimensioni e le app che generalmente richiedono molto tempo per essere caricate.

8- Attività sospette su account personali

Dalle app dei social media alle tue e-mail, i tuoi dati personali sono vulnerabili e un chiaro segnale di avvertimento che il tuo telefono potrebbe essere stato violato è un’attività sospetta su qualsiasi account collegato. Fai attenzione alle e-mail sulla reimpostazione della password o a un messaggio di sicurezza sul collegamento di un nuovo dispositivo. A meno che tu non abbia fatto personalmente una di queste cose, non aprire alcuna e-mail, collegamento o app.

È meglio modificare immediatamente le password accedendo al tuo browser online (all’esterno del tuo dispositivo) e attivare l’autenticazione a doppio fattore (2FA).

9- Il tuo segnale è scomparso

Conosciuto come “attacco di porting”, questo è quando ricevi una notifica o un messaggio dal tuo gestore di telefonia mobile su una modifica al tuo account che non hai richiesto. Alla fine perderai del tutto il segnale, oltre a non essere in grado di accedere a nessun conto bancario o alle tue e-mail. Il tuo numero è stato indirizzato ad altra persona, malevola.

Dario Fadda

IT & Security blogger per passione. Nel 2003 ho fondato Spcnet.it. Dal 2006 sono membro attivo del Gulch (Gruppo Utenti Linux Cagliari). Oggi scrivo qui e nella pagina "La Stampa dice" trovate i miei contributi per le testate giornalistiche. Per tutto il resto c'è dariofadda.it che contiene "quasi" tutto di me.

Want to comment on? Turn on the discussion

Back to top