Se stai cercando l'istanza Mastodon di inSicurezzaDigitale puoi cliccare questa barra (mastodon.insicurezzadigitale.com)

Segnalato altro attacco DDoS alla rete Solana

La blockchain di Solana è stata apparentemente colpita da un altro tentativo DDoS oggi, ma la rete sembra essere tornata in operatività al momento. Questo sembra essere il terzo caso del suo genere negli ultimi mesi.

Secondo Colin Wu, noto giornalista cinese, Solana era down il 4 gennaio mattina. L’aggressore è stato accusato di aver lanciato un diffuso attacco denial-of-service utilizzando lo spam. Dopo quasi quattro ore, la rete era di nuovo operativa. Effettuando ripetute richieste alla risorsa online della vittima, un attacco DDoS spesso travolge o intasa la rete, impedendo il corretto funzionamento della piattaforma.

La Fondazione Solana non ha rilasciato alcuna informazione formale sull’incidente, ma è il terzo negli ultimi sei mesi. Inoltre, numerosi utenti di Twitter hanno affermato che Solana ha avuto una “grande lentezza” piuttosto che un’interruzione. Il problema è stato evidenziato anche sul subreddit r/CryptoCurrency, nel quale i membri affermano che la “vulnerabilità del sistema” è una “campagna mortale per i veri trader”.

Come affermato in precedenza, questa non è la prima volta che Solana viene sottoposta a un attacco DDoS. A settembre dello scorso anno, secondo la Status page di Solana, la rete ha sperimentato un’instabilità sporadica per 45 minuti.

I validatori sul DEX basato su Solana, Raydium, si stavano preparando per una nuova versione nel momento in cui sono stati colpiti da un’interruzione di 17 ore a causa dell’enorme attività di botting per un IDO sul DEX. Sebbene non siano stati persi fondi e Solana sia stata ripristinata alla piena operatività, la decisione degli sviluppatori di riavviare la rete ha suscitato una condanna diffusa.

Apparentemente la rete è stata attaccata da un secondo attacco DDoS tre mesi dopo, sebbene fosse sempre online. Nonostante la grave congestione, il co-fondatore Raj Gokal ha dichiarato che non si era verificato alcun attacco DDoS. Sembra che il suo prodotto gaming SolChicks NFT possa essere il responsabile delle difficoltà di prestazioni della blockchain di Solana.