Rubate informazioni riservate con attacco di Anonymous a governo ed esercito colombiani

Posted by

Un gruppo di hacker identificato come Anonymous Colombia afferma di aver rimosso più siti Web dal governo sudamericano per filtrare i dati sensibili dell’Esercito nazionale e del Senato colombiani. Questa rivelazione è stata pubblicata tramite un account Twitter presumibilmente controllato dal gruppo di hacktivismo .

In pubblicazioni successive, presunti hacker hanno affermato di aver ottenuto informazioni riservate dopo aver dispiegato più attacchi informatici contro le istituzioni governative colombiane, filtrando circa 150 e-mail e un elenco di nomi utente e password. Il gruppo di hacker ha aggiunto che questi attacchi sono una risposta alla repressione dei manifestanti sulle recenti decisioni del governo colombiano.

https://twitter.com/AnonNews_Col/status/1389995303751749635

Di recente il presidente colombiano Ivan Duque ha chiesto al Congresso di respingere un controverso progetto di riforma fiscale dopo una giornata di proteste a livello nazionale. I media locali e internazionali affermano che almeno 12 persone sono state uccise durante le proteste e sono stati effettuati circa 400 arresti.

Le manifestazioni sociali sono iniziate mercoledì scorso dopo la presentazione al Congresso colombiano della Legge sulla Solidarietà Sostenibile, progetto con cui l’attuale governo ha cercato di aumentare le entrate per far fronte alla crisi economica causata dalla pandemia. Questo progetto è stato particolarmente aggressivo con la classe operaia, quindi le proteste non sono state fatte attendere.

Il presidente Duque non ha avuto altra scelta che fare un passo indietro e annunciare lo sviluppo di un nuovo disegno di legge, cercando di eliminare i punti più controversi presentati nel Sustainable Solidarity Act. Tuttavia, il governo colombiano doveva ancora aumentare di circa $ 6 miliardi di dollari, per non parlare delle accuse sulla brutalità della polizia e sui possibili crimini contro i diritti umani ora affrontati dalle forze armate del paese.

Diego Molano, ministro della Difesa dell’Ecuador, afferma che l’esercito fornisce solo supporto temporaneo alle autorità locali nei territori con più proteste, anche se le proteste e le accuse non si fermano.

Non è ancora noto se i siti Web che rimangono fuori servizio siano stati effettivamente attaccati da una cellula del popolare gruppo di hacker, sebbene la comunità della sicurezza informatica ritenga che ciò sia altamente possibile nonostante il notevole calo delle attività di Anonymous negli ultimi anni.

Want to comment on? Turn on the discussion