Se stai cercando l'istanza Mastodon di inSicurezzaDigitale puoi cliccare questa barra (mastodon.insicurezzadigitale.com)

Leonardo e Cybertech portano a Roma la conferenza cyber europea

Torna a Roma l’evento europeo più rilevante nel mondo della cyber security per sanità, economia e difesa degli stati membri. Cybertech Global e Leonardo SpA gli organizzatori

Cybertech Europe è l’evento di punta per la sicurezza informatica, le imprese e l’innovazione in Europa. Dopo il travolgente successo di Cybertech Europe 2019 a Roma, Cybertech Europe è tornata di nuovo in pista nella capitale! Migliaia di rappresentanti da Europa, Italia e tutto il mondo per delineare nuove sfide nel mondo della tecnologia e della sicurezza. Dai relatori principali alle sessioni di approfondimento, dalle opportunità di networking al grande piano espositivo, Cybertech Europe 2021 riunirà i pionieri dell’ecosistema cibernetico.

Cybertech Global e Leonardo a Roma per la Cybertech Conference 2022

Come annunciato pochi giorni fa nell’agenda istituzionale dell’organizzatore dell’evento, la conferenza numero uno in Europa in tema di cyber security torna nuovamente a Roma, dal 10 all’11 maggio prossimi, presso il centro congressi La Nuvola, organizzata da Leonardo, azienda globale nel settore dell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza, insieme a Cybertech Global che promuove i più importanti eventi a livello mondiale dedicati al Networking, alle innovazioni tecnologiche, al cyber business e alla cyber diplomacy.

I temi più caldi di questa quinta edizione si prospettano essere, tra gli altri:

  • cloud security, da monitorare visto il nuovo Piano Strategico Nazionale in cantiere di realizzazione in Italia, che vede nel cloud il futuro della conservazione dei dati di tutta la Pubblica Amministrazione italiana di tutti i settori, dalla sanità all’istruzione, passando per gli enti locali;
  • AI, si affronteranno i dibattiti sui nuovi progetti tecnologici di difesa e threat intelligence che vede nell’intelligenza artificiale il prossimo motore di crescita;
  • supply chain, da monitorare vista l’importanza sempre maggiore che sta assumendo nell’attuale scenario disegnato dagli attacchi informatici anche solo degli ultimi due anni, in Italia. Primo fra tutti il settore sanitario e quello strategico (ricordo attacco a SOGIN). La revisione, seria, dei fornitori o dei prodotti di terze parti forniti, allo stato attuale pressoché inesistente, sarebbe l’unica risorsa contro le minacce APT, ormai non più solo materiale da cinema e serie TV;
  • cyber woman, demistificare la sicurezza informatica. Ci vorrà un cambio di paradigma per difendere la nostra sicurezza nazionale andando avanti. Le donne e le persone di colore dovrebbero essere in prima linea in questo sforzo.

Conferenza ai massimi livelli

Al Cybertech partecipano i più alti dirigenti e funzionari di enti e aziende italiane e internazionali dei settori più strategici, sanità, difesa, finanza. Insomma un networking B2B di estrema rilevanza strategica che sarebbe utile cogliere come occasione per porre le basi di confronto con le tecniche e tattiche dei massimi esperti degli altri paesi. Confronto che non può far altro che arricchirci, qualora venga sfruttato esattamente come dovrebbe essere: in maniera serie e puntuale, calandone le decisioni e i meccanismi risultanti, in maniera pratica e concisa a tutti i livelli occupazionali del nostro Paese. I recenti attacchi informatici infatti, che non smetterò (purtroppo) di analizzare, fanno emergere grande incompetenza nella gestione tecnologica di base (al di là del successo dell’attacco): buone pratiche di gestione sicura dei dati soprattutto riservati, completamente inesistenti.

Così dunque all’evento parteciperanno, tra gli altri, Olivier Onidi, Vice direttore generale Migrazione e Affari interni, della Commissione europea; il professore Roberto Baldoni, Direttore Generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale; Alessandro Profumo, amministratore delegato di Leonardo; Marco Molinaro, Italia Senior Global Executive di Accenture; Matt Fussa, Trust Strategy Officer di Cisco USA; Adam Philpott, Chief Revenue Officer di Trellix; Franco Gabrielli, Sottosegretario di Stato italiano alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e Luca Nilo Livrieri Sales Engineering Manager Southern Europe, di CrowdStrike Italia.